SPAZI ALL’APERTO

6 semplici mosse per decorare un mini terrazzo

Se le idee creative non mancano, ogni cantuccio, ogni minimo spazio della nostra casa non potrà che essere un angolo di paradiso.

E cosa fare se oltre a un mini-terrazzo si ha anche un mini-budget? Ecco 6 semplici mosse che vi faranno sentire come se vi affacciaste da un casale in Bretagna, anche se vivete al 5° piano di un condominio di via Verdi, centro città.

  1. parola d’ordine: verde! mettete vasi sul poggiolo, se non potete all’esterno perché il regolamento condominiale lo vieta, non abbiate paura di posizionarli all’interno, andrete anche meglio a curare e ad annaffiare le piante. Abbondate di gelsomino, lavanda, liquirizia, menta… sono piante perenni che non hanno bisogno di eccessive cure e profumano sempre di fresca primavera
  1. un tavolino e un paio di sedie o uno sgabello non possono mancare. Evitate mobili troppo ingombranti che possono essere sì comodi, ma potranno limitarvi nei movimenti. Sì anche a cuscini tinta unita o colorati che, oltre ad essere belli da vedere, evitano quella brutta sensazione di avere la sedia incollata alle cosce quando ci si alza!
  1. riservate uno spazio mignon alla decorazione, renderà l’atmosfera più accogliente
  1. munitevi di candele, lanterne e lampade. E’ bello godere del fresco notturno, ma la lampada a muro del condominio vi mette a nudo davanti a tutto il vicinato, attira un sacco di zanzare e non fa certamente atmosfera
  1. osate con la pavimentazione! anche un bel manto di erba sintetica, di buona qualità s’intende, vi darà la sensazione di stare in un vero e proprio giardino
  1. non fatevi scoraggiare dall’idea che non riuscirete a passare velocemente scopa e straccio. Non ci riuscirete, ma dopo un po’ non ci farete più caso!

giardino terrazzo

JB5A1678JB5A1646JB5A1652_MG_8127_MG_8126

Uno spicchio di verde ai piani alti

JB5A1660Piccolo o grande, in un terrazzo che si rispetti non può mancare un po’ di verde: perché crea ombra, perché rende rilassante lo spazio, perché di un angolo di natura c’è sempre bisogno. Anche con poco spazio.

Io ho sempre amato il giardino, a casa dei miei ne avevo uno immenso e mi sembrava normale passare le serate a camminare scalza in mezzo all’erba e le cene all’aperto da maggio in poi erano una consuetudine.

Ora Poppy ed io abitiamo al secondo piano di una piccola palazzina e anche se non disponiamo di un giardino tutto nostro, ne abbiamo creato uno mignon di cui, con una punta di presunzione, andiamo molto orgogliosi.

Da parte mia, non manco, sempre per la mia forse innata presunzione, di sbirciare i terrazzini degli altri e di accorgermi quanto poco si senta l’esigenza di trasformarli in zone verdi, quanto piuttosto quella di usarli come veri e propri sgabuzzini su cui stipare armadietti, scope e bidoni della differenziata.

Certo di questi tempi, con appartamenti con metrature sempre più risicate, ogni angolo diventa prezioso, ma credo sia davvero un peccato non valorizzare il terrazzino, perché, anche se piccolo, anche se in un contesto condominale, anche se con una vista sulle case degli altri, credo che questo spazio sia una risorsa preziosissima da sfruttare e da godere non solo in estate, ma tutto l’anno.

Ecco l’angolo di verde a La casa di Poppy, forse è presuntuoso pure lui, ma ama star a guardare il mondo da quassù…

JB5A1674
JB5A1656
JB5A1650

Un angolo all’ombra per ricevere gli amici

La bella stagione è finalmente arrivata e le giornate sembrano quasi trascorrere al rallentatore. Gli azzurri intensi del cielo uniti alla luce accecante del meriggio dominano tutt’intorno a noi. E’ questo il momento in cui i nostri giardini sono pronti ad indossare il loro abito migliore e diventare protagonisti delle nostre case.

Per pranzi o cene all’aperto, per feste animate con gli amici o anche solo per trovare un po’ di pace in compagnia di un buon libro, come ogni anno è tempo di pensare al modo migliore di sfruttare i nostri spazi esterni e ricreare zone esteticamente piacevoli, comode e soprattutto originali. Realizzare tutto questo non ha bisogno per forza di grandi investimenti, e se il budget è davvero ridotto al minimo, spesso è sufficiente attingere ad un po’ di creatività e buon gusto. Aiutati dalla bellezza dei fiori e delle piante, non sarà affatto difficile ritrovarsi a godere della bella stagione da un angolo del nostro giardino, in cui grazie a qualche trucco del fai-da-te, riusciremo a ricreare un ambiente suggestivo e accogliente, proprio come fosse una stanza della nostra casa.

E non occorrono neanche grandi spazi per godersi il verde. Per un angolo intimo, in cui rilassarsi e trascorrere il proprio tempo libero, possono bastare un paio di divanetti, qualche morbido cuscino e un grande ombrellone che ci garantisca un po’ di fresco e di privacy, indispensabile nei centri urbani.

Il suggerimento principale è quello di scegliere dei mobili che siano in linea con l’arredamento della casa in modo da crearne un proseguimento naturale.

Ecco come La casa di Poppy ha trasformato questo piccolo spazio inutilizzato in una zona relax, un piccolo angolo di paradiso in cui dedicarsi alla lettura o dove sorseggiare un aperitivo con gli amici. La chiave di questo allestimento è il set divano e poltroncine in polyrattan, arricchito da cuscini in bianco avorio e un tavolino in coordinato. Qualche lanterna, tante piante di lavanda a ornare tutta la zona intorno e il gioco è fatto.

Bentornato “dolce far niente”, ti aspettiamo in giardino!

PRIMA

DSC01599 copia

Richieste del cliente

  • riqualificazione spazio inutilizzato
  • angolo relax
  • posizionamento piante

Progetto

  • zona muro color grigio antracite
  • divanetto e poltrone
  • ombrellone a braccio color avorio
  • cuscini color avorio
  • lavanda e piante aromatiche
  • pavimentazione in legno
  • decori con candele e lanterne

Presentazione giardino di Ale

DOPO

IMG_6781IMG_6801 copiaIMG_6803IMG_6734DSC01630DSC01616DSC01628











Oggi pranzo da sola

jb5a1814In queste prime giornate di vero sole la voglia di stare all’aperto è incontenibile. Finalmente i tigli si sono rivestiti di verde, qualche fiore viola fa capolino dall’erba cipollina che nonostante l’incuria e il gelo dell’inverno ogni anno rivive la primavera e il gelsomino fa da cornice ad un sole che oggi sembra non voler uscire.

 

E in tutto questo, cosa c’è di più bello se non godersi un piatto di pasta all’aperto?

jb5a1799

Sono felice e non mi sento affatto sola, un buon libro e l’immancabile Poppy sono la compagnia ideale per questo pranzo in un giardino di profumi aromatici.

jb5a1823