A proposito di Home Staging

Un altro immobile da vendere, che così com’era non poteva essere immesso sul mercato. Un intervento di home staging full che ha ripagato la fatica!

L’appartamento, di grande metratura e con enormi potenzialità, necessitava di una ristrutturazione, soprattutto per pavimentazione, bagno, infissi e impianto elettrico. Suggeriti gli interventi necessari per renderlo abitabile ed eseguiti tutti i lavori, mancava soltanto il nostro intervento.

Un’altra splendida collaborazione con Susanna Menegotto di Home Design+. Giudicate voi, meglio prima o dopo?

L’ INGRESSO

Un potenziale acquirente decide nei primi 10 secondi dopo aver varcato la soglia se la VOSTRA casa diventerà la SUA casa. Ecco che valorizzare l’ingresso diventa quindi necessario e prioritario. Fate in modo che sia pulito, accogliente e in ordine e che abbia quel che di “vissuto” in grado di trasmettere il calore e la famigliarità che ci si aspetta quando si torna a casa!

L’ ANGOLO COTTURA

Quando non c’è la cucina, cosa fa l’home stager? Ne mette una di cartone! Perché una casa senza cucina non si può chiamare CASA!

LA ZONA LIVINGLa zona living è molto ampia. Abbiamo quindi cercato di creare angoli diversi, simulando una zona per guardare la televisione o semplicemente per un po’ di relax in compagnia di un buon libro. La luce naturale e il bianco degli interni rende questo spazio sereno e distensivo. Rifugio ideale per godere di un meritato riposo a fine giornata o per trascorrere piacevoli serate da soli o in compagnia.

LA CAMERETTAIl letto a castello c’era e noi abbiamo voluto conservarlo non solo perché era in buone condizioni, ma perché ci piaceva l’idea che potesse in qualche modo raccontare la storia di quel bambino che l’aveva vissuto. Perché le storie raccontate dai bambini sanno di verità e racchiudono quel sapore di innocenza che va dritto al cuore!

LA CAMERA MATRIMONIALE

Questa è la stanza che preferisco, ma è sempre così, in ogni allestimento è quella che mi piace di più! I toni chiari e neutri hanno il pregio di mettere in evidenza ed amplificare sia la luce solare che quella naturale, rendendo lo spazio ancora più ampio. I complementi naturali e le candele accese donano infine un’atmosfera quasi rarefatta e sognante.

IL BAGNO


Il bagno è stato completamente ristrutturato e dove c’era la vasca da bagno è stata installata una grande doccia aperta su di un lato, sicuramente apprezzata dai più.

LA TERZA CAMERA/STUDIO

Diciamocelo: chi di noi, da piccolo, non sognava una stanza giochi dove costruire una capanna? L’idea dell’ampia zanzariera è nata proprio da questo desiderio, volevamo uno spazio che facesse sognare ogni piccolo, senza dimenticare un angolo dedicato a chi invece è un po’ più grande e ha bisogno di studiare o lavorare in tutta serenità!

IL TERRAZZO

Quando c’è, il terrazzo è sicuramente un gran valore aggiunto. Impossibile quindi non tenerne conto, anzi! Complice la bella giornata di fine estate non è stato difficile immaginarsi sotto l’ombrellone a bere un drink. E voi? Come vi immaginereste?

A casa di un’amica… Susanna

Amo le case, i tessuti in cui sono avvolte, i colori che le circondano, i profumi che le contraddistinguono. Amo entrarci in punta di piedi e viverle poco a poco, amo soffermarmi sugli oggetti per scoprire i piccoli segreti di chi le abita e custodirli gelosamente, quasi mi appartenessero. Amo le persone che trasformano un’abitazione in Casa lasciando trasparire in ogni cosa personalità e stili di vita. Amo le persone che ti aprono la porta con il sorriso e ti accolgono come se ti aspettassero da sempre.

Susanna è una di queste!

Designer di gioielli e oggi Home Stager di successo, Susanna Menegotto ha stile da vendere e la passione per l’arredo che la contraddistingue traspare in ogni suo intervento. Curiosa per natura e sempre alla ricerca di nuovi spunti, è  un appassionata di mercatini di antiquariato dove trova  oggetti unici e particolari che l’aiutano a “dare un’anima” alle case che deve allestire. Con il brand HomeDesign+, Susanna dunque “mette in scena” per professione uno spazio da vivere quasi fosse una rappresentazione teatrale. Ma nella sua casa il palcoscenico è permanente e lei lo ha messo a disposizione di chi vuole soggiornare nella sua città.

Entriamo dunque, in punta di piedi, al N.18 SHORT RENT

L’ingresso si apre su di un ampio open space che ospita la zona living e l’angolo cottura.
Gli ambienti sono luminosi e accoglienti. I tessuti avvolgono i divani con estrema morbidezza, mentre plaid e cuscini sembrano scivolati qua e là per caso. Ma qui nulla, davvero nulla, è casuale. La cura per i dettagli e i particolari sottolineano l’attenzione della proprietaria verso i propri ospiti che, vivendo questi ambienti, non possono che sentirsi a casa!

L’angolo cottura, pratico e funzionale, ha mensole e scaffali a vista e a guardarlo ci si perde tra tazze, barattoli, mestoli e spezie. Sui piani di lavoro sono ben visibili fornelli e microonde.
Lo stile Industrial qui conserva il sapore newyorkese e da il senso del vissuto, i materiali sono semplici e resistenti, grezzi ma caldi, essenziali ma equilibrati.
Insomma ti viene voglia di restare qui per sempre. Che dite, mi auto-invito per il pranzo?

In bagno, lo stile industriale lascia maggior spazio al vintage in un mix che risulta coerente ed armonico.
Il lavandino color ruggine spicca sul ripiano di legno naturale grezzo e crea un ambiente rilassante e distensivo.

Completiamo la visita con la camera da letto che è un tripudio di ispirazioni e tessuti.
Qui gli stili sembrano mescolarsi insieme, ma non c’è nulla che stoni.
Le valige, i bauli, gli abiti si seta sulle grucce, sembrano segnare il passaggio di antichi viandanti e le cornici vuote appese alla parete fanno dimenticare che il letto non ha la testiera. Potrebbe sembrare un’idea insolita, ma io la trovo di grande effetto perché dona a tutto l’ambiente un tocco di creatività e carattere «unconventional».

Concludo la mia visita con un grande abbraccio, Susanna più che essere una collega è una maestra, ma soprattutto è un’amica e io non posso che ringraziarla per avermi ospitato con tanto amore e calore a casa sua.

Noi ci diamo appuntamento alla prossima Casa!

HOMI Milano 2017

ovvero IL SALONE DEGLI STILI DI VITA

Ci sono stata solo un paio di giorni, ma tanto mi è bastato per innamorarmi di tutto quello che ho visto! Moltissimi gli espositori eco-friendly (tema a me molto caro), con prodotti rivolti al tema della sostenibilità ambientale. Ecco quindi incentivato l’uso di tessuti naturali, come la canapa, la juta, il lino e materiali come il ferro e il legno. Interessante Il Padoglione 18, con l’Homi Living Outdoor che ospitava i progetti e le innovazioni tutte dedicate all’Outdoor: mobili dalle forme morbide e naturali, strutture portatili leggere per ambienti informali, in armonia con la natura.

Ecco alcuni scatti:

 

E poi Homistaging – Home Staging Festival, lo spazio dedicato alla valorizzazione immobiliare, dove ho potuto con piacere rivedere amiche e colleghe dell’associazione nazionale Home Staging Lovers e della Home Staging School, persone che operano con successo in tutta Italia. Moltissime le conferenze e i workshop organizzati per imparare, aggiornarsi e far conoscere questa nuova professione!

Insomma, non vedo già l’ora di partecipare alla prossima edizione del 25-28 Gennaio 2018!

Venduto in 40 giorni con l’Home Staging

Collaborare con colleghe che operano da tempo nel settore della valorizzazione immobiliare, non è solo un piacere, ma un’esperienza importante sia per la crescita professionale che personale.
Ecco un’altra splendida collaborazione con Susanna Menegotto di Home Design+ per la valorizzazione di un immobile nel vicentino.
L’appartamento si presentava in buone condizioni e non necessitava di lavori se non quello di ritinteggiatura delle pareti, soprattutto nelle camere che erano di color azzurro.


L’immobile, sul mercato da più di un anno, ha ricevuto 2 proposte di acquisto in 15 giorni ed è stato venduto in 40 giorni!

Venduto in 15 giorni con l’home staging

I numeri parlano chiaro! Per vendere velocemente un immobile, l’home staging non è una scelta, ma una necessità.
Ecco i prima e dopo di un appartamento che sembrava invendibile in quella che è stata una splendida collaborazione con l’Home Stager Susanna Menegotto di Home Design+


 

 

Voi che ne pensate? Lo avreste comperato così come si presentava? Io non credo, ecco perché rivolgersi a un professionista della valorizzazione immobiliare conviene!

Venduto in una settimana con l’home staging

Per vendere un immobile in fretta ci vogliono: il compratore giusto; il prezzo in linea con il mercato; la zona ben servita. Tutto vero! Ma io mi pongo una domanda: qual è il compratore giusto? Gli Agenti Immobiliari ti ripetono che è quello che ha già visto 20 immobili dopo il tuo, poi ricomincia da capo e se gli è piaciuta la tua casa, torna da te. E contratta sul prezzo. Questo è il mercato immobiliare di adesso.
E allora come puoi distinguerti da quei 20 immobili in vendita nella tua zona? perché ce ne sono davvero tanti.

Se ti sei posto questa domanda, sei sulla strada buona e l’Home Staging può fare al caso tuo. Sì perché la tua casa deve distinguersi, deve essere ben curata, arredata con gusto e ben fotografata. E se è vuota, l’home stager saprà come valorizzarla e soprattutto far risaltare gli spazi.
Questo appartamento che vi presento era in vendita da un anno circa.
Dopo il mio intervento di home staging, è stato venduto in una settimana, senza riduzione di prezzo!

Eccovi i “prima” e i “dopo”.

Affittato alla prima visita

Quando si intende vendere o dare in affitto una casa, bisogna presentarla al meglio. Lo richiede il mercato, ma soprattutto lo esigono i potenziali acquirenti (o affittuari), perché diciamocelo, nessuno di noi si innamorerebbe di una casa malconcia.

In questo appartamento, da affittare arredato, i proprietari volevano un design minimalista, semplice e poco costoso. E in effetti se l’immobile è destinato ad altri, il design di interni deve incontrare il gusto di un vasto numero di persone, deve per così dire essere “neutro”.

Andiamo a scoprire insieme il mio intervento.

L’ingresso offre una vista completa su cucina e zona pranzo.

L’appartamento è molto luminoso, avendo una grande vetrata che si apre su un piccolo balcone. Per la parete dietro al divano si è scelto quindi un colore grigio per dare un tocco di carattere a tutto l’ambiente che altrimenti sarebbe risultato troppo chiaro e spoglio.

Il mobile per la televisione è un componente Ikea, arricchito da un piano in faggio, sempre di produzione Ikea.

Sempre di produzione Ikea, la cucina ha messo a dura prova la pazienza di proprietari e montatori, in quando la caldaia da nascondere era veramente di grandi dimensioni e in uno spazio così ridotto sarebbe stato difficile non notarla. Si è realizzato quindi un pensile su misura, e alla fine il risultato ha ripagato di ogni fatica.
La parete color lavagna è un mio capriccio. Io la adoro e non potevo non inserirla in questo mio progetto!

Lo spazio destinato alla cucina era veramente ristretto e non c’era spazio per il frigorifero, né tanto meno per un congelatore. Così si è pensato di integrarli nell’arredo posizionandoli a sinistra dell’ingresso che, per la sua lunghezza, ha permesso di aggiungere anche un modulo con i cassetti, molto utili per riporre pentole e utensili vari.

Illuminare correttamente ogni ambiente è molto importante e la scelta delle lampade non è sempre così facile e scontata. Nella camera da letto padronale, le lampade da lettura diventano elemento decor grazie a un filo colorato e sottile. Il sostegno, realizzato in cuoio, è molto minimal, ma in grado di conquistare la scena!

Nella seconda camera si è voluta dare l’idea di angolo relax, lasciando agli affittuari la scelta di completarla seguendo i loro bisogni e desideri.

Nel bagno il mosaico di un color oceano era già esistente e non era conveniente sostituirlo. Si è scelto quindi di “scaldarlo” con elementi tondeggianti come lo specchio e il lavandino appoggiato su un piano in legno che rispecchia il design scelto per ogni ambiente.

Questo progetto è stato fonte di piccole e grandi soddisfazioni per me, ma soprattutto per i committenti che hanno affittato l’appartamento praticamente a prima vista. E questa è la dimostrazione che non serve necessariamente un grande budget per creare il giusto equilibrio tra carattere, colore e calore.

Prova costume per la casa al mare

Se l’arrivo dell’estate ci sta mettendo a dura prova in palestra, arredare la casa al mare sarà per noi una passeggiata!

D’accordo, le conchiglie sul tavolo fanno già da sole “casa al mare”, ma se non siamo totalmente soddisfatte dell’arredo o semplicemente vogliamo rinnovarlo, ecco qualche suggerimento per rendere ogni ambiente fresco e chic. In fondo è questo che cerchiamo, vero?

ImmagineIn salotto, i divani bianchi creano una bella atmosfera, ma ve li immaginate i vostri cari tornare dalla spiaggia e sdraiarvici sopra? Meglio optare per dei divani in rattan con dei cuscini sfoderabili. Scegliete tessuti a righe e abbinateli a cuscini che riprendano i toni e i colori della casa. Optate per dei colori pastello come azzurro, giallo o verde lime. Evitate i colori caldi come il rosso, l’arancione o il marrone, non vi aiuteranno a dare agli ambienti quel sapore di freschezza tipico delle case al mare.

Immagine999

Eccovi alcuni esempi per degli acquisti che potete fare tranquillamente on-line (1, 2, 3, 4, 5, 9) (7) (6, 8).

casa al mare2

In camera da letto scegliete lenzuola in lino, meglio dai colori chiari. Per i tappeti e le fantasie dei tessuti, abbinate i colori che avete usato in soggiorno, otterrete una continuità tra gli ambienti che renderà l’aspetto della vostra casa armonioso e fresco.e3341a57279235b1dfe15a8919f080e0

28d8291ecf5eee70d705b311d273f647

Per un look ancora più fresco e personale, scegliete una carta da parati a righe verticali (8). Se volete realizzare una camera che assomigli a quella in foto, non preoccupatevi, non dovrete correre da un negozio all’altro. Ho realizzato per voi una”lista della spesa” per acquisti online, comodo no? (1,2, 3,4) (5,6,7,9).

Diapositiva1

Se per il salotto e la camera da letto potrete abbandonarvi al trasporto della decorazione, per la zona pranzo vale invece l’espressione less is more, ovvero acquistate lo stretto necessario e soprattutto non cedete alla tentazione di portare nella casa al mare tutto quello che non trova più spazio in città (lo so, succede a tutti!). Bella anche l’idea di avere sedie di forme e colori diversi  (purché restiate sui toni pastello), da abbinare agli sgabelli, soprattutto se avete la fortuna di disporre di uno spazio all’aperto.

08ebda8dc1a5e541cee480f5d0d854af

0cf58cdd5e3191c45f3fd2aeec1ad217

Lasciatevi andare e liberate tutta la vostra fantasia invece per le decorazioni, soprattutto prima di servire la cena. Una tavola ben apparecchiata vi farà perdonare anche un menù riuscito non proprio al meglio (ve lo dice una che non sa cucinare!).

180b2c9478e15d537a6cd989bf496e6b

a395b92bd88b0e5e23b9f8bc80b00742

Le ispirazioni alla natura marina non devono mancare in una casa al mare, quindi fate pure incetta di conchiglie, ma attenzione: è illegale raccoglierle  in prossimità di aree protette e barriere coralline  e vietatissimo ancor di più prelevare coralli. Per non sbagliare, acquistatele nei tanti negozi presenti nelle città balneari, ne troverete un infinità e vi risparmierete anche il fastidio di lavarle! decorazioni

Spero di avervi ispirato, e se avete bisogno di consigli, suggerimenti o aiuto negli acquisti, sarò ben felice di aiutarvi. Ora però scusate, ma devo lasciarvi: ho un duro lavoro da svolgere… in riva al mare!

9966b598075ace065c943e07f7bcd986

 

 

E se la cameretta non fosse tutta rosa o azzurra?

Arredare una cameretta per bambini è sempre una gioia, soprattutto per i genitori. Ma come fare se i bimbi sono di sesso diverso e devono condividere la stessa stanza?

Vediamo insieme qualche idea su come mettere d’accordo entrambi. Non preoccupatevi, basta seguire poche semplici regole per creare spazi particolari e soprattutto unici, proprio come i vostri piccoli!

Divertiamoci con qualche ispirazione!

fe2fb19dc399f0c3c9037d239bb74ae9

La scelta del colore grigio per le pareti di questa cameretta, rende l’idea di come si può creare una stanza che incontri le esigenze di tutti. Se i vestitini appesi fossero rosa, la stanza sarebbe perfetta per una femminuccia, vero? Viceversa, con una copertina azzurra e qualche macchinina, sarebbe giusta per un maschietto.  Ecco il segreto: cambiate gli accessori, non i mobili!

Immagine12

Ecco altri esempi di come creare un ambiente neutro. Il colore beige vi sembra troppo monotono? Provate ad aggiungere qualche cuscino colorato, qualche scatola porta giochi o delle foto di famiglia e l’ambiente si ravviverà in un battibaleno!

Immagine1222

Ancora un esempio di cameretta versatile. I colori pastello, funzionano perfettamente e che ne dite della parete decorata a pois? Non abbiate paura di osare con la carta da parati, in fondo non meritano il meglio i vostri bambini?

ea44231e43ba230907c4f38524c137dd

Se proprio non sono riuscita a convincervi, o se non ve la sentite di rinunciare a quel tocco di rosa che trasforma la vostra bambina in un’autentica principessa, ecco gli accessori che possono fare la differenza ed a quali, sono sicura, non riuscirete a dir di no!

baby-mobile-2-e1397233660460

Impreziosite da un cuore di perla, queste rose di feltro sembrano soffici nuvole che pendono dal soffitto, io le trovo fantastiche! Le trovate in vendita online, ma se avete manualità e pazienza le potrete realizzare personalmente. Trovate qui l’occorrente e le istruzioni per farle.

cd5da8e737b102b0a11314bbec5a0de9

3D-flowers

Decorare una parete con gli stickers è una soluzione semplice e pratica, se non altro perché si tolgono con facilità e non lasciano segni di colla sui muri. Se poi li volete personalizzare, nel  web si trovano un sacco di idee, tutte da copiare!

camera da bambini

Riepilogando: ambienti e arredi neutri e accessori colorati. Vi risparmierete così dal dover cambiare completamente un’intera cameretta all’arrivo del nuovo bebè e di sicuro ne beneficerà anche il vostro portafogli (gli arredi e gli accessori che vi ho suggerito nel moodboard qui sopra sono quasi tutti acquistabili on-line o nei negozi Maison du Monde).

 

 

1 2 3 6